logo
  • foto1
  • foto2

Legionella

Valutazione del rischio

Effettuare una Valutazione del rischio significa andare ad individuare gli aspetti tecnici ed ambientali che contribuiscono alla contaminazione, proliferazione e diffusione del batterio Legionella, pertanto significa essere in grado di agire in prevenzione.

  • Che cos’è la legionella?

    Le legionelle sono presenti negli ambienti acquatici naturali e artificiali: acque sorgive, fiumi, laghi, fanghi, ecc.
    Da questi ambienti esse raggiungono quelli artificiali, come condotte cittadine e impianti idrici degli edifici (serbatoi, tubature, fontane e piscine), che possono agire come amplificatori e disseminatori del microrganismo, creando una potenziale situazione di rischio per la salute umana.
    Legionellosi è la definizione di tutte le forme morbose causate da batteri Gram-negativi aerobi del genere Legionella.
    Il genere Legionella comprende 61 diverse specie, ma non tutte sono state associate a casi di malattia nell’uomo.
    Legionella pneumophila è la specie più frequentemente rilevata nei casi diagnosticati.
  • Quadro Normativo

    La Valutazione del rischio Legionella è lo strumento di approccio più corretto ed efficace consigliato da tutte le linee guida a livello mondiale.
    Nel quadro normativo italiano, è richiesto dall’Accordo Stato Regioni e Province Autonome di Trento e Bolzano, Documento del 7 maggio 2015 Linee Guida per la prevenzione e controllo della Legionellosi.
    È importante sottolineare che la Legionella spp e la Legionella pneumophila sono incluse nell’allegato XLVI Elenco degli agenti biologici classificati nel D. Lgs. 81/08 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Pertanto, sulla base di quanto definito dall’Art. 271, il Datore di Lavoro ha l’obbligo di valutare il rischio Legionellosi presso ciascun sito di sua responsabilità.
  • Il nostro approccio

    Studio approfondito del sistema nei suoi aspetti tecnico-ambientali, accompagnato da un monitoraggio analitico, se non presente, con la finalità di individuare gli interventi e i protocolli di minimizzazione più mirati ed efficaci al contenimento del rischio.
    La logica con cui viene valutato il rischio segue il presente schema:

    legionella valutazione rischio

    legionella valutazione rischio

    La fase di studio del rischio serve per individuare i punti nodali del sistema che costituiscono rischio e l’entità del rischio biologico per ciascuno di essi.
    In particolare la valutazione del rischio Legionella deve essere effettuata in modo approfondito su ciascuno dei seguenti sistemi:

    • – Circuito Acqua fredda potabile
    • – Circuito Acqua calda sanitaria
    • – Torri evaporative
    • – Unità trattamento aria
    • – Acque tecnologiche (se fonte di aerosol o spruzzamenti)
    • – Vasche decorative
    • – Acque termali
    • – Qualsiasi altro circuito coinvolto in spruzzamenti d’acqua

    La fase propositiva ha lo scopo di indicare quali azioni compensative possono essere intraprese nei punti realmente a rischio per il contenimento del problema.
    La conclusione del lavoro è il Piano di autocontrollo, ovvero un registro di tutte le attività da svolgere per minimizzare il rischio da contaminazione e diffusione batterica.
    Fondamentale nella scelta di protocolli gestionali, impostazioni impiantistiche e proposte di sanificazione, è avere da parte del Risk Assessor una comprovata esperienza in materia per essere in grado di individuare i punti di rischio e saperne proporre eventuali misure compensative.

Per Informazioni:

Ing. Paolo Caniglia
E-mail: p.caniglia@forsafe.it
Telefono: 0521 29.16.52
Cellulare: 331 15.31.719
scarica scheda servizio OT24.pdf

SCARICA LA SCHEDA SERVIZIO